Pagine

18 dicembre 2007

UN “FIDUCIOSO” PRODI FREGA MARIO DRAGHI

Tra una fiducia e l’altra, il letargico premier va faticosamente avanti con gran pena degli italiani di buon senso.
Esempio lampante la Finanziaria 2008.
Le famose buone notizie che Prodi aveva promesso si sono rapidamente trasformate in 213 articoli grazie ai quali la spesa salirà di almeno un miliardo di euro ed il tanto agognato slancio all’economia resterà una chimera.
In questi drammatici due anni abbiamo solo assistito ad un aumento spropositato delle tasse, delle leggi e della spesa pubblica senza un minimo di strategia per il paese.
Un disastro.








In più, tra le pieghe della Finanziaria, vi è uno “scherzetto” che il ministro Bersani ha voluto fare all’Isvap (autorità di controllo sulle assicurazioni) a scapito del governatore della Banca d’Italia, Draghi.
Combinazione però questa mossa ha lo spiacevole sapore di una vendetta.
Farò la solita figura della maligna, ma non posso fingere di dimenticare che fu proprio l’Isvap a ritardare di tre mesi il via libera alla scalata di Giovanni Consorte alla Bnl. Scalata che poi fallì.
Ai tempi Fassino propose subito l’abolizione dell’Isvap e Bersani si scagliò contro quell’infausto ritardo.
Tra l’altro l’Isvap guidata da Giannini nominato dal centrodestra, aveva colpito le compagnie assicurative con più di cinque milioni di multe per irregolarità di vario genere.
Questo certo non ha fatto amare spassionatamente l’Isvap…

E così è arrivata la vendetta “sinistra” del governo.
Cancellata l’Isvap le funzioni dell’autorità di controllo saranno assegnate alla Banca d’Italia.
Proprio nel momento in cui il buon Draghi sta cercando di ridurre sedi e organici.
Il governo regala alla Banca d’Italia un nuovo fardello e 350 funzionari.


Draghi non ringrazia.



5 commenti:

Anonimo ha detto...

Brava Alessandra!! Il tuo blog è davvero interessante. Berlusconi deve portarti a Roma con incarichi di governo.
Ti voteremo in massa.

Anonimo ha detto...

Dimenticavo, mi chiamo Giuseppe. Ciao, continua così

Giuseppe Dall'Oglio

Alessandra Fontana ha detto...

Ti ringrazio Giuseppe! Riferirò... ;)

Sergio Rizzitiello ha detto...

Cara mia bella e tosta Alessandra, se mai tu fossi eletta mi prenderesti come tuo collaboratore, assistente, portaborse, segretario, quello che tu vuoi?
Un abbraccio elettorale.

Alessandra Fontana ha detto...

Sergio, sarebbe un vero piacere... Promesso!! ;-)