Pagine

25 marzo 2008

WALTER PRENDE IN GIRO I PENSIONATI


Ma non si vergogna il leader del Pd di presentarsi davanti alle telecamere e con espressione ispirata raccontarci che aumenterà di 400 euro all’anno la pensione agli ultra 65enni che prendono 24.000 euro all’anno (2.000 euro al mese!!!) e un incremento fra i 250 e i 100 euro l’anno per le pensioni di importo compreso tra 25 mila e 55 mila euro l’anno (tra i 2.000 e i 4.500 al mese!!!!!) ??
Attendevo una dichiarazione sulle pensioni minime, sugli anziani che non arrivano nemmeno alla terza settimana, macché… Non una parola. In caso di vittoria (cosa che ovviamente non avverrà) Walter aumenterebbe la pensione a chi prende tra i 2.000 e i 4.500 euro al mese !!!!! Forse lui si regola sulla sua pensione, ma qualcuno gli dica che le pensioni in Italia hanno altre cifre.
Ci prende in giro, è l’unica spiegazione. E prende in giro gli anziani italiani come pure i loro figli e le loro famiglie.
E’ vero, la dichiarazione di Berlusconi su Alitalia ha creato qualche difficoltà al governo affarista-pataccaro e ad Air France che ha cominciato a rivedere l’ultimatum, ed era evidente che Veltroni fibrillasse per fare una dichiarazione che attirasse l’attenzione degli elettori, ma una cretinata di questo livello non me la sarei mai aspettata. Giuro.
Un po’ scomposti quelli del centrosinistra lo sono sempre stati. In questi giorni, per l’ennesima volta, un ministro ha sconfessato le parole dell’altro (Padoa Schioppa e Bianchi) ma che il Walter-pensiero sulle pensioni fosse questo… Bé lasciatemi dire che è stato inarrivabile.
Veltroni ha dimenticato che l’unico governo che ha davvero aumentato le pensioni minime è stato il governo Berlusconi. Quelle minime sig. Veltroni, non quelle di chi senza dubbio qualche soldino ce l’ha se riceve una pensione di 2.000 o 4.500 euro al mese!!
Voglio vedere gli elettori di sinistra che vanno a votare un partito che si preoccupa di aumentare il reddito di chi percepisce dai 24.000 ai 55.000 euro di pensione all’anno!!! Sì, voglio vederli.

6 commenti:

Guido ha detto...

La proposta ha certamente del "folle"...
Solo una piccola correzione, per dovere di cronaca: Veltroni propone l'aumento ai pensionati con pensione che arriva "fino" a 24mila euro, non solo a quelli che prendono quella cifra.
La critica, pertanto, va aggiustata: Veltroni non vuole aumentare le pensioni già alte, ma quelle inferiori alla soglia dei 24mila euro. Comprese, quindi, le minime.
Concordo con te quando dici che è una promessa ridicola.
Tra uno che promette l'aumento delle pensione hic et nunc e l'altro che in campagna elettorale mi dice che comprerà l'Alitalia, mi sa proprio che darò il mio voto ad un terzo litigante, magari con meno appeal dei due pagliacci di cui sopra, ma sicuramente con più sale in zucca...

Sergio Rizzitiello ha detto...

Cara Alessandra, a proposito di pensioni, vorrei spendere due parole sulle pensioni d'invalidità.
Ben 246,00 euro al mese è quanto lo Stato italiano riesce a destinare ai diversamente alibi per aiutarli nella loro integrazione, ripeto, 246,00 euro, poco più di otto euro al giorno.
Le parole vanno giudicate dai fatti, se qualcuno si sbraccia a dirmi che è sensibile al problema dei disabili, che si deve cercare di compensare il più possibile le loro sfortune naturali, anzi che quelle non debbano mortificare la loro dignità personale, e poi il massimo che si riesce a fare è dare 246,00 euro al mese, ebbene io penso che quelle parole sono false, che in realtà dell'integrazione non gliene importa un fico secco.
Mai come in questo caso le parole vanno giudicate dai fatti.
Un abbraccio.

Alessandra Fontana ha detto...

Guido, è vero quando ho scritto il pezzo le ansa tiportavano quelle cifre. Dopo ha specificato da 8.000 a 24.000 (circa 5.000.000 di persone) peccato però che le minime sono quelle che stanno sotto a queste cifre. Le minime sono quelle che il governo Berlusconi aveva aumentato.
Però aspettiamo di sapere dove prenderà le risorse per tutti, compresi quelli con le pensioni fino a 55.000 euro, che ne hanno così bisogno...
Per curiosità, mi dici chi sarebbe il leader con "più sale in zucca" ??

Alessandra Fontana ha detto...

Quanto hai ragione caro Sergio!! Intanto Veltroni alza le pensioni di chi riceve 55.000 euro all'anno... Mah.

Guido ha detto...

Si chiama Barack Obama...Scherzo!

Un leader serio dovrebbe promettere, vista l'attuale situazione, sacrifici e non regali.
Mi pare che, da un lato, Casini e, dall'altro, Boselli, siano più accorti nell'elargire promesse.
Certamente non vinceranno le elezioni e denunciano anche loro gravi mancanze, ma almeno non mi dicono che dal 14 aprile saremo tutti ricchi, felici e contenti.
Il "lascia o raddoppia" di Veltrusconi allontana gli italiani dalle urne...

Alessandra Fontana ha detto...

Guido, non mi pare che Berlusconi stia dicendo che dal 14 aprile saremo tutti ricchi, felici e contenti. Anzi, i commentatori politici fanno notare che questa campagna elettorale del Cavaliere non ha la consueta propensione al "sogno" ... Insomma se ci fa sognare non va bene, se parla con realismo nemmeno. Mi pare un atteggiamento poco realistico e concreto. L'importante è solo criticare.