Pagine

04 aprile 2008

PIZZA FICHI POMODORI E MOZZARELLA ...


Alla fine aveva ragione l’on. Pizza a protestare per il suo simbolo e semmai sarebbe stato Casini a dover rinunciare al suo scudo, ma come il buon senso suggerisce, l’on Pizza dovrà accondiscendere e piegarsi al bene comune. Dopo un colloquio con il Cavaliere, l’on Pizza decide di lasciar perdere ogni polemica. Si voterà com’era evidente il 13 e 14 aprile. Amato ed il governo Prodi, ridicoli.

Ma le fesserie non sono finite…

- A Firenze il sindaco di sinistra si accorge che i mendicanti ed i poveracci senza fissa dimora sono “ingombranti” e che sarebbe meglio ripulire i marciapiedi della città. Ma non erano gli amici degli emigranti, dei poveracci e di chi comunque deve integrarsi??
- A Roma un gruppo di studenti e docenti americani sono andati a studiare le baraccopoli dei rom di Veltroni. Dichiarazione nell’intervista: “Mai vista una situazione di degrado simile, siamo esterrefatti. Sono trattati peggio di animali”. Ma il leader Veltroni non era colui che “difendeva” le differenze??
- Il governo Prodi (quello che fa il presidente del Pd) ha tagliato i fondi per il pagamento degli straordinari delle forze dell’ordine compresi coloro che hanno lavorato duro per arrestare Lo Piccolo. Non vedranno un euro ed hanno denunciato questo scandalo. Ma questo governo non aveva uno spiccato senso della “seeerietàààà” ed un tesoretto cui attingere??
- Il generale Del Vecchio (candidato strombazzato da tutto il Pd) ha dichiarato che i “gay” non dovrebbero entrare nell’esercito. Non è un posto adatto agli omosessuali. Poi, non contento, ha aggiunto di non scandalizzarsi al pensiero che i militari frequentino i bordelli quando sono all’estero per missione. Ma Vetroni ha avvisato il generale che si trova nel partito che vuole i Di.co e che forse il rigido generale dovrà partecipare alla sfilata del gay pride e non più alle sfilate militari??
- Fischi, urla, pomodori, bottiglie di vetro e insulti per Giuliano Ferrara. Il leader della lista “Aborto? non grazie” è stato accolto così da un migliaio di persone in piazza Maggiore a Bologna. La manifestazione della lista di Ferrara è stata presidiata dalle forze dell'ordine. A Bologna non si può parlare. Meditate, gente meditate.
- Ho apprezzato l’intervento a Matrix dell’on. Marco Ferrando del Partito Comunista dei Lavoratori. Tranquilli, non sono malata grave… L’on. Ferrando nella sua folle fede comunista è però coerente. Abituati ad ascoltare ogni fesserie dai vari comunisti smemorati alla Veltroni, D’Alema, Bertinotti ecc sentire un comunista “lineare” è un evento storico. L’on. Ferrando che si è coerentemente opposto per due anni al governo confindustriale di Romano Prodi, ha dichiarato che “Il vero confronto sulla questione operaia non riguarda le candidature, bensì le politiche”. Altro che candidare l’operaio della Tyssen e sentirsi la coscienza a posto!! Il visionario trotzkista con cui evidentemente io non ho nulla da spartire, non si è fatto mancare nulla durante la sua carriera politica. E’ partito da Democrazia Proletaria passando attraverso LCR (lega comunista rivoluzionaria) e fu capo dell’Associazione Marxista Rivoluzionaria Progetto Comunista, corrente di Rifondazione Comunista … insomma un comunista coi baffi che certo non può avere la mia simpatia, ma apprezzo le persone coerenti. Mi piacciono meno i traditori dei propri ideali per amor della cadrega. Ad esempio un certo Walter che ha dimenticato di essere stato per decenni tesserato e dirigente del PCI (partito COMUNISTA italiano) PDS DS ed ha dichiarato “non sono mai stato comunista, si può appartenere ad un partito e non condividerne totalmente le idee” Ah si?? Veltroni: un uomo con la “u” maiuscola! Per questo Ferrando mi è sembrato un gigante di coerenza.
- Diossina nella mozzarella e monnezza sempre in strada. Prodi, dove sei??
- Telenovela-politico-affarista Air France. Spinetta se ne va, i sindacalisti tengono duro. Poi Spinetta ci ripensa e forse torna ma da un altro ultimatum temporale. Ci ha un po’ stufati… Sappiamo tutti che Prodi (sempre quello che è il presidente del Pd) ci tiene molto a chiudere l’affare con Air France ma sarebbe ora di smettere con questa buffonata e aspettare il nuovo governo. Mancano pochi giorni, cerchiamo di non essere ridicoli, eh?? Intanto Prato dà le dimissioni e dice “per Alitalia ci vorrebbe un esorcista”

Berlusconi!! Prendi in mano il crocifisso !!!!! Per favore.

12 commenti:

Anonimo ha detto...

come al solito, Alessandra, dove ci sono i sindacati non ci sono gli imprenditori...nel senso che li fanno scappare a gambe levate! Responsabilità delle varie sigle, quindi, certo, ma anche e soprattutto di quei miserabili al governo che hanno lasciato ad Epifani e compagni l'arduo compito di accogliere gli investitori. Peccato lo abbiano fatto con tanto di falce e martello ben stretti in mano.
più che un esorcista, per Alitalia, serve solo...Silvio!

Su Veltroni, che dire: anche sulla compagnia di bandiera ha fatto lo sbruffone, ma non ha tirato fuori un'idea che fosse una. Intendo, un'idea valida che difenda il patrimonio italiano senza svenderlo!
E' mentecatto incoerente...e tu lo sottolinei benissimo! E si circonda di amici dementi quanto lui.
Uno su tutti: quel Prodi che prima ha sostenuto nonostante stesse facendo sfaceli e che oggi ha messo nell'angolo.
Io vorrei tanto vederlo uscire da quell'angolo...anche solo per spiegarci come andarono veramente le cose sul caso Moro...dopo 30 anni sarebbe giusto dire la verità!

Il Pd è un'Unione versione light.
Le candidature proposte dal novello Nerone di Roma (visto come l'ha ridotta) erano un bikimi, come aveva detto Berlusconi: ora che si è strappato...il re è nudo!

saluti

e scusa se son stato prolisso, ma la carne al fuoco era tanta!

Alessandra Fontana ha detto...

Caro pensatore, è vero la carne al fuoco è tanta ma tu hai saputo cucinarla perfettamente!!! ;)
A presto.

claudio ha detto...

a pcohe ore dal voto: so che non saremo mai d'accordo ma un pomodoro non fa male a nessuno, le parole di ferrara sono fastidiose per l'eccesso di incoerenza storica personale. peggio o come uòlter con la faccenda dell'essere o non essere stato comunista. un'altra cosa: se avessi ancora vent'anni e fossi all'estero e avessi i soldi e ogni giorno rischiassi la vita per difendere la pace, sarei al bordello tutte le sere.

Alessandra Fontana ha detto...

Claudio... non fare il provocatore ... I pomodori e la prepotenza sono segno di inciviltà e nei bordelli si beccano troppe malattie... ;)

claudio ha detto...

va bene, va bene. obbedisco. hai ragione tu. farò il civile. niente pomodori (neanche piccoli piccoli, però?) e niente bordelli. però l'uscita del generalaccio gli sta proprio bene al uòlter: se non selezioni a priori chi metti in lista e vai solo a caccia di voti, è chiaro che non controlli più quello che esce, che viene dichiarato. non gioire però di questa critica a uòlter: lo stesso vale per berluscao che, per me, non è certo migliore (penso nella vita abbia fatto una sola cosa giusta: dar spazio politico a te, ma sospetto non sia merito suo. un semplice colpo di fortuna). baci, baci, baci (ma come va la tua campagna?)

Anonimo ha detto...

Lei, forse sara' la prima che,
Io non potro' dimenticar,
La mia fortuna o il prezzo che, dovro' pagar,
Lei, la canzone nata qui,
Che ha gia' cantato chissa' chi,
L'aria d'estate che ora c'e'
Nel primo autunno su di me..
Lei, la schiavitu' la liberta',
Il dubbio la serenita'
Preludio a giorni luminosi oppure bui,
Lei, sara' lo specchio dove io,
Riflettero' progetti e idee
Il fine ultimo che avro', da ora in poi....

In bocca al lupo, mia splendida amica, formidabile fanciulla che spende la passione della sua anima fosforica dalla parte oscura della Luna... rischiarandola....

Ti penso, da lontano e da vicino... il pensiero copre ogni distanza...
avversario sempre, mai nemico....

CYRANO

Alessandra Fontana ha detto...

Claudio sei fantastico... Concordo con te circa le scelte di alcuni candidati. Ed in parte anche noi certe scelte potremmo evitarle, lo ammetto. Hai ragione anche nel dire che Berlusconi ha avuto grande intuito nel darmi un pò di spazio politico ... :D
Mi auguro solo di potergli stare vicino a Roma... ;)
La campagna va bene, tutto tranquillo, ieri sera abbiamo fatto una bella festa qui a Milano col Presidente. La gente faceva a pugni per entrare, come sempre...
Attendiamo il 14. Baci tricolore!!

Sergio Rizzitiello ha detto...

Cara Alessandra, ma non credi che Claudio ti faccia troppo il filo?
Poi con quel complimento che tu sei quanto di meglio fatto da Berlusconi!
Cosa avresti mai potuto rispondergli?
Che uomo astuto!
Allora sai cosa ti dico?
Berlusconi aveva infinite possibilità davanti a sé, e considerandole tutte ha reputato come cosa veramente buona e giusta di candidarti al Senato, beccati questa, Claudio.

Anonimo ha detto...

..che fine ha fatto la cordata proposta da Berlusconi? "In pochi giorni presenterò una cordata per Alitalia"...poi, pochi giorni dopo, chiede ai produttori di mozzarella di bufala e quanti nella confagricoltura "metteteci un gettone di presenza"...a me pare che il vecchio stia tirando gli ultimi...almeno di testa..

Alessandra Fontana ha detto...

Anonimo, quando saremo al governo, la cordata verrà resa nota. Nessuno si espone ad una settimana dalle elezioni e senza poter vedere i conti di Alitalia... Ci vuole molto per capire?

Anonimo ha detto...

Le elezioni sono finite e berluscao ha vinto, MA DI CORDATA NEANCHE L'OMBRA....anzi si riprende la proposta air france....ecco la prima bufala che viene fuori..... ahahah.......
lavoratori di Alitalia e di Malpensa cosa speravate? SON SEMPRE "CAZZI" VOSTRI

Alessandra Fontana ha detto...

Ma quanta anonima MALAFEDE ... Sapete benissimo che se ci sarà qualcuno in grado di fare un progetto-Alitalia questo sarà Berlusconi. Intanto sono stati stanziati denari per tirare il fiato e nel frattempo si sta lavorando. Sono già venuti fuori alcuni nomi alla fine della scorsa settimana, poi Airflot. Berlusconi non è ancora al governo e voleta la cordata. I tempi sono noti, quando sarà il momento ci saranno le offerte. Avrete modo, come sempre, di rimangiarvi le scemenze che sboffonchiate, calma.