Pagine

31 agosto 2008

ALITALIA? FATTO !



E così, dopo il successo di Napoli e della monnezza scomparsa, ecco che il governo prende decisioni serie e definitive anche per Alitalia.
Era ora.
Per fortuna Berlusconi non perde tempo e chiama a sé imprenditori e uomini che fanno parte dei poteri forti di centro-sinistra non più tanto forti e li mette ai vertici delle good e bad companies volanti. Un grande.
E loro accettano ovviamente, sapendo perfettamente che “gli affari sono affari” e che Berlusconi è il Presidente del Consiglio e lo sarà per i prossimi cinque anni.
Ma nel Pd e tra gli intellettuali del centro-sinistra gli animi sono agitati.
Il povero Veltroni bofonchia, l’ex ministro Bersani si altera ed Ezio Mauro (il disperato direttore de La Repubblica) non si dà pace.
Non riescono proprio a trangugiare che personaggi come Bazoli, Passera, Colaninno, Sabelli e l’ex ministro prodiano Fantozzi abbiano ceduto al “nemico”…


Il governo Prodi voleva svendere Alitalia ad Air France, oggi il governo Berlusconi concederà ad una compagnia straniera la possibilità di acquisire quote di minoranza.
Alitalia resterà italiana, gli esuberi saranno meno di quanti ne prevedeva l’ipotesi Air France e verranno assunti con incentivi in altre aziende. Infine i piccoli azionisti e risparmiatori verranno tutelati.

I sinistri si stracciano le vesti, ma che importa…

16 commenti:

Cinzia ha detto...

Salve...al di là del fatto ke si possono avere visioni diverse x quanto riguarda la questione puramente statistica della "risoluzione" approvata dal premier x alitalia;quello ke in realtà mi kiedo è: ma ci si crede davvero?Voglio dire:lei è veramente convinta ke berlusconi abbia fatto un miracolo o semplicemte si accoda xkè così prevede lo statuto?
Io sn una persona semplice e forse prorpio in virtù della mia semplicità vedo le cose sotto un'ottica diversa...io vedo ke in realtà tutta questa euforia è totalmente fuori luogo visto ke nn è vero ke gli esuberi saranno inferiori(in realtà la tendenza è quella di concedere sgravi fiscali a quelle aziende ke assumeranno il sur plus no?) e poi grazie ke gli affari sn affari,se compri senza pagare un centesimo di debiti è facile,air france se li accollava tutti invece;e cmq,mi consenta,siamo davvero sicuri ke air france sarà sl un socio minoritario?o almeno,x quanto tempo?Vogliamo scommettere ke tra un anno o due tutti i soci italiani si saranno ritirati cedendo le proprie quote azionarie?Magari proprio ad air france? Mi rende veramente perplessa la facilità cn la quale persone della sua intelligenza ke tanto potrebbero dare a questo tanto meraviglioso quanto bistrattato paese si diano tanto da fare per rientrare in quel codazzo di "fortunati" unti dal nostro benefattore....bislakki gli italiani....
Saluti

Alessandra Fontana ha detto...

Cinzia, prima di ogni cosa vorrei segnalarle che non c'è nessuno "statuto" cui io mi debba attenere e nessun "codazzo" cui aggregarsi. Capisco che lei ed io non ci si conosca, ma le garantisco che io non sono il tipo che si aggrega per statuto... Penso semplicemente che l'operazione Alitalia sia stata gestita in modo folle dal governo Prodi e che si stia sviluppando in modo manageriale con il governo Berlusconi. Chi ha investito nella nuova società ha tirato fuori i soldi e acquisisce la possibilità di gestire una azienda che ci auguriamo vada bene. Tanto rumore su Alitalia oggi è davvero curioso.
Durante il governo Prodi gli esuberi previsti da Air France erano 5.000/7.000 (tra l'altro avrà letto che pochi giorni fa i francesi hanno dichiarato che il loro progetto sarebbe crollato con il recente rincaro del petrolio...) ed oggi curiosamente per 4.500 esuberi ci si straccia le vesti e si rimpiage Air France... bislakko (come dice lei)
I sindacati troveranno un accordo come l'hanno trovato per situazioni anche più complesse e la questione si spegnerà, il futuro sta nelle mani degli Dei quindi vedremo gentile signora Cinzia come procederà la nuova società.
Se mi consente, comunque preferisco avere una compagnia di volo italiana piuttosto che fare regali ai francesi o a chicchessia...
Da domani Alitalia non peserà più sulle tasche degli italiani e se il team manageriale della nuova società sarà all'altezza, saprà far crescere l'azienda.
Le possibilità sono reali ed inoltre io voglio essere ottimista. Auguri!

Cinzia ha detto...

Arisalve...
la ringrazio sentitamete x gli auguri ma temo ke di questi tempi,nonostante le sue sicuramente buone intenzioni siano purtroppo ben poca cosa...sigh....
Cmq,devo farle notare ke in realtà,a parte un'accorata presa di posizione lei nn ha risposto veramente ai miei quesiti...ke i sindacati trovino un'accordo mi pare cosa oltre ke ragionevole,decisamente augurabile,visto ke l'alternativa sarebbe un tracollo totale;ke la cosa si spegnerà è altrettanto pacifico,del resto questo paese ha dimenticato cn incredibile facilità questioni ben + dolorose (singolare il tempo di reazione degli italiani,va dai 10 ai 15 millisecondi tra lo shock e l'oblio,quasi quanto un monitor lcd)quanto al fatto ke l'aitalia nn peserà + sulle taske degli italiani,mi permetta di dirle ke è cosa opinabile;ki ha investito nella nuova società ha tirato fuori i soldi per qualcosa ke è stato preventivamente alleggerito da tutti i fardelli ke rendevano decisamente meno conveniente l'affare e io trovo alquanto inopportuno dovermi accollare le perdite dell'alitalia,visto ke lavoro x 600 euro al mese ho due figli e un marito malato ke però x lo stato nn è sufficientemente malato da percepire una pensione (ma abbastanza da nn trovare collocazione nel mondo del lavoro da tre anni)...si veramente tedioso direi...(lungi da me voler provocare una qualsiasi reazione di tipo caritatevole in kikkessia;la precisazione di cui sopra era esclusivamente informativa al fne di poterle meglio permettere di capire lo stato d'animo col quale si possono percepire determinate situazioni al di fuori del mondo politico).
E se il team manageriale nn fosse all'altezza?
La questione alitalia null'altro è se nn una goccia nel mare della dissennatezza della quale siamo precipitati e nella quale il suo premier (suo,nn mio xkè nn l'ho votato) pare bearsi insieme a tutta la classe politica italiana.
Una volta la politica era il + onorevole dei mestieri .
Il futuro è SEMPRE nelle mani deglio dei..
Saluti

PS:"lo statuto" era una simmetria puramente stilistica...niente di personale....o forse si..boh!!glielo dirò quando avrò modo di conoscerla meglio.

Cinzia ha detto...

Ah...perdoni qualke errore di battitura(me ne sn accorta sl dopo aver pubbl8icato il commento)sa com'è,la foga....

Alessandra Fontana ha detto...

Veramente cara Cinzia, ritengo di aver risèposto a tutti i suoi quesiti/dubbi.
Le faccio anche gentilmente notare che puntualmente oggi i sindacalisti hanno elogiato il piano del Governo Berlusconi, mentre mi par di ricordare che si misero di traverso nella sciagurata trattativa sponsorizzata da Prodi con Air France.
Mi sembra quindi di poter dire che è stato un ennesimo ottimo risultato, senza temere che lei mi possa immaginare "in coda" coi fanatici... Inoltre mi pare che il mio Premier non si stia affatto beando della dissennatezza altrui, direi che abbia il suo bel daffare ad aggiustare i danni causati dagli altri ...

Cambiando discorso e senza cadere nella piaggeria, mi dispiace per la sua difficile situazione famigliare che, le auguro, sia davvero transitoria.
Cordiali saluti, a presto.

Alessandra Fontana ha detto...

Gli errori di battitura sono perdonati anche perchè li facciamo tutti ... la foga ...

Cinzia ha detto...

Mi perdoni,ma precisamente in quale punto del mio intervento le ho dato della fanatica?Ho troppo rispetto dell'ultrui e anke della mia intelligenza x liquidare come fanatismo quello ke coinvolge milioni di persone.Potrei semmai dirle ke dal mio punto di vista c'è una diffusa miopia ke dilaga,ma questa è un'opinione personale...se sta pensando ke sn prevenuta posso confermarglielo senza alcuna remora e x quanto mi riguarda berlusconi è la + grande disgrazia ke sia capitata a questo paese dopo l'eliminazione dai mondiali del 2002 x mano di quel tale moreno...ma questa continua a essere mia personale...la storia ci dirà...peccato ke la storia la scrivano i vincitori...
Ah...a giudicare dal tono generale del suo blog sn sicura ke considererà la mia prevenzione cm un peccato veniale...
Saluti

Alessandra Fontana ha detto...

No cara Cinzia, considero il suo essere così convintamente prevenuta come una grave miopia e temo non guarirà.
Fosse un semplice peccato veniale, ci sarbbe la speranza del pentimento ...
Vedrà che la storia le fornirà gli "occhiali" giusti.

CInzia ha detto...

So ke avevo promesso di nn tornare a importunarla,ma sento impellente il desiderio di fare un'ultima precisazione:purtroppo o per fortuna la mia vista è talmente perfetta da risultare 10 decimi e mi creda,io vedo lontano...molto lontano.
Saluti

Alessandra Fontana ha detto...

Cara Cinzia non mi importuna affatto, ma mi lasci dire che mi attendevo da lei una precisazione meno scontata ... Un pò banale "la mia vista è talmente perfetta da risultare 10 decimi e mi creda,io vedo lontano...molto lontano."
Peccato.

Cinzia ha detto...

Ebene sì:sn decisamente empia;ma dovrei forse disabituarmi al fatto di vivere in una società grossolana avendo la presunzione di essere amena per nn avere anke questa mankevolezza...veda mia cara amica io potrei rimproverarle di essere pretestuosa e prevedibile nei post ke pubblica,senza però avere la presunzione nè di dire una verità assoluta nè tantomeno ke lei condivida la mia opinione,ke spero voglia considerare degna di nota almeno quanto la sua,e se le mie opinioni qualke volta cadono nell'abusato,nel convenzionale, tenga conto ke,come lei,sono una persona normale e come una persona normale a volte posso reagire.
Saluti.
PS:detto fra noi:ank'io mi aspettavo di + da lei :)

Alessandra Fontana ha detto...

Lei cara Cinzia, ovviamente può dire ciò che più le aggrada e reagire come le pare più conveniente.
Rimane il fatto che la trovo spesso banale e che molte sue risposte hanno un leggero retrogusto del "tiè...tiè..." di infantile memoria, che non le rende merito.
Si rilassi, anche se comprendo non sia sempre facile.
La saluto con simpatia.

Cinzia ha detto...

"la trovo spesso banale e che molte sue risposte hanno un leggero retrogusto del "tiè...tiè..."
"Si rilassi, anche se comprendo non sia sempre facile."
Queste sue mi frasi mi confermano ke purtroppo nn sono stata in grado di farmi pienamente capire;o forse è lei ke è poko interessata a guardare oltre il suo(delizioso devo dire,ma nn pensi ke sia invidia se lo nomino) nasino;la ringrazio per le sue preoccupazioni riguardo alle mie presunte ambasce e temo di doverle ancora dare quel presunto retrogusto rassicurandola sul fatto ke sn una persona rilassatissima e,x quanto possa risultarle strano,anke serena...
Sa,l'ironia è cosa poco compresa e gradita di solito e mi duole ricordarle (ma vi sono costretta ) ke è stata lei a sviare il discorso concentrando l'attenzione sulle mie capacità visive,dato ke fino a quel momento mi limitavo a parlare di ben altro se nn erro...E poi nn mi rimproveri la banalità...nn lei,sia gentile...
Bene.kiusa questa doverosa parentesi (confesso di essere piuttosto bizzosa in effetti,ma sn sempre stata viziata dai miei adorati genitori),mi affretto a salutarla con ricambiato affetto senza però rimproverle alcunkè...nn necessita giakkè il suo blog è + ke esaustivo.
Ah,nn si disturbi a rispondermi,impegni in maniera + degna il suo tempo,magari informandosi su quello ke ke accade intorno,potrebbe essere un'epifania x lei.
Saluti

Alessandra Fontana ha detto...

Cinzia... Cinzia... Lei vorrebbe insegnare a me cosa sia l'ironia?! Temo abbia imboccato un sentiero sconnesso. E' dalla mia prima risposta che uso con lei "l'ironia" e non se n'è accorta?
Non so come sia il suo naso, ma il mio è davvero così piccolo (come lei ha segnalato) da non poter essere utilizzato come unità di misura. Ho davanti a me l'orizzonte completo, sia certa.
Circa le "sue capacità visive", non ho sviato proprio nulla. Lei nel post precedente alludeva alla miopia della gente ("dal mio punto di vista c'è una diffusa miopia ke dilaga") ed io (con ironia) le ho risposto.
Come le risponderò ora: lei auspica una mia epifania conseguente ad una informazione che, le assicuro, è una delle poche cose che non mi mancano.
Sinceramente è stato sufficiente il "nostro Natale" dovuto alle ultime elezioni, per le apparizioni mistiche ci attrezzeremo in occasione delle elezioni del 2009...
Stia bene.

p.s. Risponderle è un piacere, non un disturbo. Le chiedo però una cortesia, qualche "k" di meno. L'italiano è così musicale e dolce.

C ha detto...

AMEN

Cinzia ha detto...

oops...perdoni,nn ho lasciato la firma
Cinzia